A Mirandola prove di massaggio cardiaco a scuola con 700 ragazzi

Saranno oltre 700 anche quest’anno i ragazzi delle scuole medie inferiori di Mirandola che parteciperanno sabato 13 maggio, ad un corso di rianimazione cardiopolmonare. L’evento, organizzato promosso e fortemente voluto da Croce Blu di Mirandola, volge quest’anno alla sua quarta edizione ed ha l’intento di diffondere il messaggio che il massaggio cardiaco può essere messo in atto da chiunque, grazie a poche e semplici manovre di rianimazione, nel momento in cui si è testimoni di un arresto cardiaco.
I ragazzi avranno quindi la possibilità di partecipare ad un’usuale ma fondamentale ”lezione” di e per la vita, grazie agli istruttori, relatori ed organizzatori che li informeranno e formeranno grazie ad addestramento su manichini al BLS, il Basic Life Support (in italiano “sostegno di base alle funzioni vitali). “ CHI SALVA UNA VITA, SALVA IL MONDO INTERO” è lo slogan filo conduttore di questo “maxi-scorso” che giunge così alla sua quarta edizione è che è promosso da Croce Blu di Mirandola, grazie al contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, al patrocinio del Comune di Mirandola di IRC Comunità, di SIMEU e di Azienda USL e con la collaborazione de il Pronto Soccorso di Mirandola, le Pubbliche Assistenze della provincia di Modena, Anpas Emilia Romagna – Centro Formazione, Centrale operativa 118 di Modena, Amici del Cuore, Polizia di Stato e Scuola Media Montanari: enti, associazioni ed Istituzioni che hanno a cuore la formazione sanitaria delle nuove generazioni.

( FONTE SULPANARO.NET)