Esercitazione di Protezione Civile

FORMAZIONE CONTINUA PER UN NUCLEO SEMPRE PRONTO AD INTERVENIRE

Si è svolta questa mattina un’esercitazione di Protezione Civile, che ci ha visti coinvolti con 15 volontari, 3 mezzi e numerose attrezzature specifiche accanto al Gruppo ARI (Associazione Radioamatori Italiani), sezione di Carpi, convenzionata con il nostro Comune. L’obiettivo era quello di valutare la capacità operativa del nucleo e, contestualmente, di mettere alla prova il sistema di allertamento e attivazione del volontari in caso di emergenza dichiarata.

SCENARI

La giornata è iniziata con il ritrovo presso la sede associativa, una vera e propria simulazione di attivazione. Un briefing iniziale ha permesso di individuare le criticità sulle quali operare e di iniziare a preparare l’attrezzatura necessaria. Abbiamo messo in campo: 1 roulotte per il coordinamento del personale impegnato, 2 motoseghe, 1 generatore di corrente elettrica e 1 pompa idrovora.
In colonna mobile ci siamo recati presso l’area ex MAP, dove sono state allestite la segreteria e un gazebo con bevande calde per i partecipanti. Dopo il saluto delle autorità presenti sono state avviate le vere e proprie simulazioni, che ci hanno visti operare su due diversi scenari: attività di taglio con motoseghe e svuotamento con pompa idrovora nell’area cortiliva di un’abitazione di San Giacomo Roncole. Contestualmente, il gruppo cucina è rientrato presso la sede associativa per preparare il pranzo.

Al termine dei lavori, dopo aver ripristinato tutta l’attrezzatura, abbiamo ospitato a pranzo gli agenti della Polizia Locale di Mirandola e i rappresentanti dell’amministrazione comunale.

La giornata si è conclusa con la consegna degli attestati di partecipazione all’Emergenza Romagna ai volontari che, nel maggio scorso, si sono recati in supporto alle popolazioni colpite dall’alluvione.

ALLERTA METEO

Nel corso di tutta la giornata, vista l’allerta meteo che ha interessato la nostra Provincia e Regione, si è provveduto a dare disponibilità di pronta partenza per circa 10 volontari. Un’ulteriore dimostrazione del grande impegno di ognuno di noi, nel formarsi, controllare le attrezzature e divertirsi, così da essere sempre preparati in caso di emergenza. Ieri, come oggi.