PERCORSI PER LE COMPETENZE TRASVERSALI E PER L’ORIENTAMENTO

AVVICINARSI AL MONDO DEL LAVORO E ORIENTARSI ALL’UNIVERSITÀ CON UNO STAGE IN CROCE BLU

Questa è la scelta che tre giovani studenti e studentesse hanno fatto a completamento del loro percorso di orientamento lavorativo/universitario.
Tra il 29 gennaio e il 5 marzo 2024, i nostri volontari hanno affiancato due studenti dagli istituti Luosi-Pico e Galileo Galilei di Mirandola, per un totale di 297 ore. Altri studenti sono attesi per il periodo estivo, per un nuovo turno di stage!

I Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento sono percorsi formativi curricolari obbligatori per tutti gli studenti della Scuola Secondaria di II grado. Il loro obiettivo non è solo quello di indirizzare lo studente all’attività lavorativa, ma più in generale di fornire la possibilità di entrare in contatto con un particolare settore. A loro è richiesto di approcciarvisi con la curiosità di scoprire e di imparare, senza pregiudizi, per sfruttare questo importante momento di scoperta come una tappa fondamentale del loro percorso di orientamento universitario e/o lavorativo, che permette finalmente di applicare le competenze acquisite tra i banchi di scuola alla – spesso prima – esperienza “lavorativa”.

Da qualche anno anche la nostra associazione ha il piacere di ospitare giovani studenti e studentesse in stage, affiancati dai volontari che ogni giorno si occupano delle numerose attività associative. La volontà di accettare le tante richieste che nel corso del tempo sono pervenute, matura insieme all’idea di voler offrire a tanti giovani interessati al settore sanitario la possibilità di toccare con mano tante delle attività che lo caratterizzano. Con lo stesso spirito organizziamo il programma delle attività per i ragazzi in ingresso, premurandoci di diversificarlo il più possibile.

IL PERCORSO

Di seguito alcune delle attività che normalmente vengono proposte agli studenti, sempre accompagnati e formati da volontari esperti:

  • formazione essenziale di primo soccorso sanitario: poche ore di introduzione al soccorso sanitario servono agli studenti per individuare le aree di competenza dell’associazione e arricchirsi di competenze utili anche all’esterno dell’ambiente scolastico e lavorativo;
  • attività di centralino: gli studenti imparano a gestire il rapporto con la cittadinanza attraverso la presa in carico dei servizi, l’organizzazione degli equipaggi e la gestione delle agende turni;
  • servizio dialisi e trasporti interospedalieri: ai ragazzi viene data la possibilità di fare osservazione su alcuni trasporti sociali e socio-sanitari per conoscere le procedure di trasporto e le modalità di gestione del servizio;
  • attività amministrative: assieme ai responsabili di settore, gli studenti imparano come gestire la documentazione prodotta durante i servizi e si cimentano in attività legate alla comunicazione;
  • gestione dei mezzi: gli studenti eseguono attività di controllo dei mezzi e del materiale sanitario che contengono. Questa pratica li avvicina ai presidi in uso sulle ambulanze – molti dei quali prodotti proprio all’interno delle aziende biomedicali del nostro territorio – e permette loro di conoscerli, maneggiarli e scoprirne le varie funzioni;
  • attività di protezione civile: agli studenti vengono illustrate le attrezzature in dotazione al nucleo di protezione civile;
  • se il periodo lo permette, gli studenti possono anche partecipare agli eventi formativi organizzati dall’associazione, o alle varie attività di promozione del volontariato (fiere, feste, incontri nelle scuole).

Solitamente il primo giorno di stage vengono forniti agli studenti un tesserino di riconoscimento e un capo di abbigliamento recante la denominazione dell’associazione, per essere riconosciuti all’esterno come studenti in stage ma non come volontari effettivi dell’associazione. Al termine di questo percorso alcuni studenti decidono di iscriversi in associazione, approfittando ancora delle opportunità che il volontariato attivo può offrire loro. Altri, invece, ci salutano, consapevoli però di portare a casa da questa esperienza un nuovo bagaglio di conoscenze e competenze anche pratiche che resterà loro per tutta la vita.

COME CANDIDARSI

Se sei uno studente e desideri affidarti alla nostra associazione per il tuo stage in azienda, è necessario che tu prenda contatti con il docente interno alla tua scuola incaricato di seguire il tuo stage: fagli sapere che vuoi avvicinarti al settore socio-sanitario! Sarà il tu professore a mettersi in contatto con noi per definire tutte le formalità burocratiche per poterti accogliere in associazione. 

Se sei un docente e qualcuno dei tuoi studenti ha manifestato la volontà di svolgere lo stage presso l’associazione, contattaci inviando una mail a info@croceblumiandola.it affinché insieme possiamo avviare tutte le pratiche necessarie ad accogliere i tuoi ragazzi.